Skip to main content

Sabato 13 Aprile si è tenuto l’ACSI Cup Kyokunshinkai. È stata la Toscana a ospitare la seconda edizione di uno degli eventi più importanti del karate in Italia. Una competizione nata dalla collaborazione tra il Settore ACSI Karate Kyokushinkai e il Team Karate Nava.

Grande partecipazione all’ACSI Cup Kyokushinkai

Si è trattato di un evento di grande prestigio per gli atleti che hanno avuto l’opportunità di mettersi alla prova. Hanno potuto gareggiare in un contesto di grande professionalità e sano spirito di competizione.
A partecipare sono state 24 società sportive, contando la presenza di più di 200 atleti.

La nostra esperienza di gara

Onikuma non si è di certo lasciata sfuggire l’occasione di partecipare a un’esperienza così prestigiosa. Diversi nostri atleti infatti hanno preso parte alle competizioni, sia per la categoria dei kumite sia per quella dei kata.

Per chi era alle prime esperienze di gara è stata un’occasione preziosa per prendere consapevolezza del proprio livello. Ogni competizione mette in luce infatti il lavoro svolto nel dojo. È un momento fondamentale per conoscere i propri punti di forza e i propri limiti. E questo non solo da un punto di vista fisico ma anche e soprattutto emotivo e psicologico. 

Allo stesso modo, per i nostri atleti ormai già più esperti in ambito di gara, l’ACSI Cup è stato un ottimo modo per arricchire ulteriormente il proprio bagaglio esperienziale. Hanno avuto l’opportunità di gareggiare infatti con atleti validi e di livello, dimostrando grande preparazione.

I risultati di Onikuma all’ACSI Cup

Kata

Per la categoria dei Kata abbiamo ottenuto due medaglie importanti, oro per l’atleta Marianna Cantarini e argento per l’atleta Riccardo Ambrosini.

ACSI Cup Kyokushinkai
ACSI Cup Kyokushinkai

Kumite

Per il kumite invece si sono classificati al terzo posto:

Francesco Scappa

Andrea Pirocco

Riccardo Monacelli

Infine, hanno raggiunto un ottimo secondo posto gli atleti:

Gioele Serra

ACSI Cup

Andrea Fratelli

Riccardo Di Lorenzo

Emanuele Li Vigni

Lascia un commento